Monitoraggio infestanti haccp per un settore alimentare sicuro

monitoraggio infestanti haccp

Con monitoraggio infestanti haccp intendiamo tutte quelle pratiche messe in atto per la sicurezza alimentare in ogni fase della filiera alimentare. Ma perchè queste pratiche sono previste dalla legge? Quali ostacoli e pericoli si celano dietro la mancata ottemperanza di questi obblighi?

Il monitoraggio infestanti haccp non si può riassumere in un’unica pratica se non la sicurezza alimentare. Ogni sezione della filiera alimentare possiede insidie e ostacoli propri della produzione e lavorazione alimentare. Ma quali sono questi pericoli? Come fare a risolverli o prevenirli?

Monitoraggio infestanti haccp: quale pericolo?

Il monitoraggio infestanti haccp consiste nel portare a termine tutte le pratiche di monitoraggio e disinfestazione previste dalla legge e dalle procedure HACCP nei diversi settori in cui si suddivide l’industria alimentare. Questi controlli si rivolgono verso gli infestanti delle derrate alimentari e le procedure di sanificazione, indispensabili per la sicurezza alimentare.

Le procedure HACCP richiedono, in prima battuta, operazioni e sequenze precise, che possano debellare rischi e pericoli:

– identificare i punti in ciascuna delle fasi produttive ritenute critici per la sicurezza degli alimenti, anche nella catena di approvvigionamento;
– implementare efficaci procedure di controllo;
– monitorare le procedure di controllo per garantirne l’efficacia continua;     – Rivedere periodicamente le procedure di controllo;

Attraverso queste pratiche e per implementazione di queste ogni azienda impegnata nel settore alimentare deve provvedere a un programma di gestione integrata delle specie nocive per gli alimenti prodotti o lavorati in loco. A partire dagli insetti che genericamente infestano i prodotti alimentari, detti SPI – insetti dei prodotti immagazzinati – ogni stadio di un infestante può presentarsi in prodotti che aspettano ancora di essere lavorati. Uova, larve, pupe, adulti possono essere trovati in ogni tipo di prodotto, specialmente se secco.

Secondo studi condotti sul caso, la presenza di infestanti delle derrate alimentari può comportare un danno economico alle aziende compreso tra il 10 e il 45% del fatturato annuo.

Il danno all’immagine e agli affari futuri, tuttavia, resta incalcolabile.

Monitoraggio infestanti haccp: una ragionevole soluzione

Un trattamento esperto del problema richiede un programma di gestione integrata delle specie nocive. Attraverso le procedure dette ispezione, identificazione e trattamento, il disinfestatore applica tutte quelle procedure complesse che terminano col raggiungimento di uno standard alimentare indispensabile per ogni azienda e i suoi prodotti. Il monitoraggio infestanti HACCP è l’apice di questo impegno, un impegno che richiede costante attenzione e salvaguardia.

Gli insetti infestanti delle derrate alimentari possono operare e prolificare in ogni punto della filiera alimentare. Dalla fattoria alla cucina. Basti pensare ad esempio agli insetti della pasta, che possono trovare terreno fertile nell’ingrediente secco – il grano – ma anche durante il trattamento o il confezionamento del prodotto finito.

La lotta farmacologica applicata alla filiera alimentare implica un dedalo di insidie e preoccupazioni che è possibile evitare. Per farlo, una serie di mezzi e metodi integrati devono essere applicate attraverso il monitoraggio infestanti. La prevenzione e la lotta integrata per la sicurezza alimentare hanno un nome: Bioecology.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *