Disinfestazione: perchè prevenire è l’unica opzione

disinfestazione

Disinfestazione: nuove ricerche dimostrano che curare una infestazione non è una soluzione, ma un ritardo nella prevenzione. Il danno economico di una infestazione giustifica la necessità di un esperto.

La disinfestazione potrebbe suonare come una pratica necessaria, da attivare quando la presenza di infestanti è evidente. In realtà, la migliore delle pratiche richiede il giusto piano di prevenzione ed una strategia che consenta di superare i problemi ben prima che diventino un serio problema. La FAO si esprime a questo proposito con le più recenti ricerche.

Disinfestazione:  problema globale, soluzioni locali

La disinfestazione è una pratica attualmente applicata in tutto il mondo contro un problema di proporzioni inaspettate. Queste le considerazioni della FAO che, in occasione della riunione annuale della Commissione per le misure fitosanitarie, ha condiviso dati e prospettive.

Secondo le ricerche, le infestazioni causano danni economici e ambientali pari a 220 miliardi di dollari all’anno. Le fitopatie colpiscono dal 20 al 40% della produzione annua globale agricola e alimentare.

L’Ippc (Convenzione Internazionale per la Protezione delle Piante) è l’unico organo internazionale deputato a stabilire standard fitosanitari per proteggere le piante da infestazioni e malattie. E a garantire la sicurezza del commercio di vegetali, riconosciuto dall’Accordo SPS dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e dai governi di tutto il mondo. Per questa ragione, la Commissione si è riunita non soltanto per diffondere i dati, ma per utilizzare le informazioni ottenute per migliorare la situazione globale.

Disinfestazione: il giusto esperto per i nuovi standard internazionali

La disinfestazione è dunque una pratica che richiede strategia, prevenzione e una conoscenza profonda degli standard internazionali sulle pratiche di disinfestazione.

Durante i lavori della Commissione si trarrà infatti non solo un bilancio sullo stato della salute delle piante e della protezione fitosanitaria. L’aspetto ancora più importante di questa riunione riguarda l’adozione di nuovi standard internazionali, volti a impedire il diffondersi di parassiti.

La FAO ha annunciato che la 14ma sessione della Commissione adotterà un nuovo standard. Questo fornirà in particolare indicazioni su tecniche migliorate di fumigazione per il controllo di infestazioni regolamentate. Le indicazioni risponderanno alle crescenti preoccupazioni riguardanti pratiche di fumigazione che possono risultare dannose per la salute umana e per l’ambiente. E sarà fatta una diagnostica dei protocolli su procedure e metodi per la diagnosi di sei parassiti.

La disinfestazione giusta si basa sulle tecniche più avanzate, in accordo con gli standard internazionali e le operazioni più all’avanguardia che il settore offre. Se cerchi tutto questo, sei nel posto giusto: www.bioecologysrl.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *